Friday, 15/12/2017 | 10:07 UTC+1
Consobiomed

A cosa fa bene andare in bicicletta

Andare in bicicletta è una delle attività più amate da tantissimi italiani e non. 

Andare in bici è sicuramente un modo veloce e agile di spostarsi, ma fa anche molto bene alla salute. Non ci sono dubbi: pedalare è un toccasana per il corpo. Cerchiamo di capire esattamente come.

Andare in bici è un’attività che fa bene al corpo: in primis, pedalare fa bene al cuore, perché protegge il muscolo cardiaco, lo mantiene forte, e lo allena alla fatica. 

Inoltre, pedalare aiuta tutto il sistema cardiovascolare, infatti è stato dimostrato che migliora la circolazione a livello delle gambe, e previene l’insorgenza del gonfiore alle gambe. È stato dimostrato che l’uso costante della bici tiene alla larga dalle malattie del cuore, soprattutto infarto e ictus, che permette di allenare il cuore, il quale pompa più sangue nelle arterie e con più forza.

Non solo salute del cuore: andare in bici permette di migliorare il metabolismo. Infatti questa è un’attività di resistenza, il che significa che aiuta la digestione il circolo sanguigno del cervello, l’attività dei muscoli.

Non bisogna dimenticare che si dimagrisce velocemente, senza fare troppa fatica. Andare in bici al lavoro al posto di prendere la macchina è una soluzione ideale per chi voglia perdere peso, in quanto pedalando si consumano fino a 500-600 kcal (se si va forte). Se si pedala un po’ meno velocemente, si possono consumare dalle 300 alle 600 kcal all’ora.

Il ciclismo è uno sport di resistenza, che impegna tutti i muscoli: questo significa che dopo solo mezz’ora di ciclismo, il corpo comincia a bruciare le scorte di grasso del corpo, e non quelle di glucosio. Ecco perché il ciclismo è davvero indicato per chi voglia perdere peso.

Il corpo viene stimolato completamente, mentre si pedala. Se è vero che le parti più sottoposte a sforzo sono le gambe, polpacci e cosce, comunque si rinforzano anche i muscoli della schiena e quelli delle braccia. Per restare in equilibrio sul sellino, si usano anche gli addominali, e la parte inferiore della schiena.

Però bisogna cercare di mantenere una posizione giusta in sella o si rischia di procurarsi crampi e dolori ai muscoli… 

Andare in bicicletta ha anche altri vantaggi. Ad esempio, riesce a preservare le articolazioni perché il 50% del peso del corpo viene scaricato su glutei e sul sellino. Senza contare che inoltre chi va in bici è ben allenato ed ha un’ottima resistenza fisica e molta energia. C’è solo da guadagnare a cominciare ad andare in bici.

Per andare in bici senza troppa fatica, è sempre bene fare attenzione a qualche regola basilare.

  • Scegliere un telaio della propria taglia, proporzionato all’altezza (una vasta scelta di bici da bambino e per adulti si trova su biciebici.net)
  • Controllare sempre la pressione delle ruote, per non fare fatica inutile.
  • Curare la manutenzione della bici, in primis la lubrificazione delle componenti in metallo.
  • Optare per ruote ideali al tipo di terreno sul quale si prevede di andare.
  • Mantenere una pedalata agile (90-100 al minuto) anche su strada, per gestire meglio l’energia.
  • Evitare di andare fuori sella.
  • Evitare di appesantirsi con zaini.

 

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *