Thursday, 29/6/2017 | 10:47 UTC+2
Consobiomed

Come affrontare il problema dei denti sensibili?

Come affrontare il problema dei denti sensibili?

È un disturbo comune a molti individui e spesso viene tralasciato o ignorato, anche se può indicarci l’insorgere di problemi un po’ più gravi come la carie, ad esempio. La sensibilità del dente è causata dal movimento del liquido all’interno di piccoli tubi situati nella dentina (lo strato di tessuto sotto lo smalto che contiene la polpa interna), che provoca l’irritazione dei nervi. Il dolore può essere causato dal mangiare o bere cibi o bevande troppo calde o fredde, ma anche dall’esposizione dei denti all’aria fredda e si può avere fastidio persino a toccarli.

Le aree esposte del dente possono provocare dolore e persino influenzare o modificare le vostre abitudini rispetto al modo in cui mangiate, bevete e respirate. Mangiare il gelato, per esempio, può essere un’esperienza molto dolorosa per le persone con denti sensibili. L’eccessivo consumo di alimenti e bevande contenenti acidi, come succhi di frutta e bibite gassate, può anche mettere a rischio la sensibilità del dente. Bulimia e reflusso acido possono provocare l’erosione dello smalto. 

La sensibilità dei denti è una condizione comune?

La sensibilità dei denti è una delle denunce più comuni tra i pazienti. La percentuale di adulti che ne soffre raggiunge cifre davvero impressionanti. Ma com’è possibile evitare questa condizione?

Alcuni dentifrici contengono elementi che possono essere troppo invasivi per chi soffre di denti sensibili. Gli ingredienti trovati in alcuni dentifrici sbiancanti che rimuovono certe macchie dallo smalto, ma anche nel comune dentifricio possono aumentare la sensibilità del dente.

Potreste iniziare a consumare meno alimenti contenenti acidi, per prevenire la sensibilità dei denti, oltre ad utilizzare un dentifricio specifico. Per questo è meglio farvi consigliare dal vostro dentista. Evitare di usare spazzolini da denti molto aggressivi e di spazzolare i denti in maniera troppo energica. Il modo per scoprire se state spazzolando i denti in maniera troppo potente è quello di dare un’occhiata allo spazzolino da denti. Se le setole puntano in più direzioni, state spazzando troppo forte.

Come faccio a sapere quando è il momento di vedere un dentista? 

Se un dente è molto sensibile per più di tre o quattro giorni e reagisce a temperature calde e fredde, è meglio chiedere una valutazione diagnostica al dentista per determinare la portata del problema. Una diagnosi accurata della sensibilità del dente è essenziale per un trattamento efficace atto ad eliminare il dolore. Poiché i sintomi del dolore possono essere simili, alcune persone potrebbero pensare che un dente sia sensibile, quando invece c’è una carie o un ascesso che non è ancora visibile.

La sensibilità può essere definita come un dolore molto disturbante, che si presenta generalmente mangiando cibi caldi o freddi o per l’esposizione all’aria fredda. Poiché la sensibilità può significare cose diverse, è bene assicurarsi di chiarire esattamente cosa si sente quando si discutono le condizioni con il dentista. Assicuratevi di dire al dentista quando è iniziato il dolore e se c’è qualcosa che aiuta a eliminare il dolore.

La maggior parte delle volte è possibile ridurre la sensibilità del dente, utilizzando solo alcuni piccoli accorgimenti.

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *