Thursday, 19/10/2017 | 5:37 UTC+2
Consobiomed

Come gestire l’ipertensione (dieta, attività, controlli)

Dieta: primo elemento per gestire l’ipertensione

I dati sull’ipertensione parlano di un numero di pazienti affetti da questo disturbo sempre più in crescita. Questo vuol dire che ci sono diverse abitudini che andrebbero modificate per evitare di andare incontro a conseguenze ben più spiacevoli.

Un primo grande aiuto può arrivare dall’alimentazione che permette di migliorare effettivamente il livello di pressione dell’organismo. Bisogna tenere presente che il primo elemento a cui bisogna fare molta attenzione per chi soffre di pressione alta è il sale. Questo non vuol dire rinunciare a cibi gustosi, ma è bene evitarne un eccessivo consumo.

Non sarebbe cosa cattiva anche eliminarlo dalla dieta, preferendo condimenti più sani. Senza dimenticare quanto di aiuto possa essere anche un regolare consumo di frutta. Questa essendo particolarmente ricca di acqua aiuta l’organismo a drenare e quindi ad eliminare i liquidi in eccesso facendo in modo che la pressione possa regolarizzarsi. La dieta è perciò un ottimo aiuto per l’ipertensione: per cui prima di affidarsi a farmaci sarebbe bene iniziare a modificare il proprio regime alimentare.

Esercizio fisico e la sua importanza per l’ipertensione

Uno stile di vita sano e bilanciato è sicuramente un elemento di fondamentale importanza per quelle persone che soffrono di pressione alta. Ecco perché vale la pena sottolineare quanto possa rivelarsi importante l’esercizio fisico. Movimento giornaliero che deve essere fatto per fare in modo non solo da rimanere in forma, ma anche da rendere il metabolismo più efficiente.

Ciò non può che ripercuotersi in maniera assolutamente positivo anche sul sistema cardiocircolatorio. Importante non esagerare in quanto determinare affaticamento non sarebbe certo una cosa benevola per l’organismo di una persona già affetta da ipertensione. Ci si potrebbe così dedicare ad un’attività sportiva come il nuoto che permette di restare sempre in movimento. Ma di certo le alternative non mancano, anche per coloro che hanno meno tempo per via di impegni o lavoro.

Può bastare anche una semplice passeggiata lunga giornaliera o modificare le proprie abitudini evitando di utilizzare l’auto e preferendo per gli spostamenti utilizzare le proprie gambe. Ciò sarà un vero e proprio toccasana per migliorare la condizione di ipertensione e perché no, anche per combattere la pigrizia.

Tenersi sotto controllo per evitare problemi

Molto spesso ci si accorge di essere affetti da ipertensione in seguito a manifestazioni talvolta anche gravi come perdite di sangue e tachicardia. Bisogna considerare che gli strumenti diagnostici non mancano e soprattutto possono essere usati per un regolare controllo della propria circolazione.

Un primo elemento di grande aiuto è lo sfigmomanometro, ovvero lo strumento indicato per la misurazione della pressione. Questo strumento non può mancare in case dove ci sono persone che soffrono di ipertensione.

Ne esistono di svariate tipologie, da quelli manuali a quelli digitali, proprio perché si adattano a tutte le esigenze. Controllare la pressione con regolarità è un’ottima abitudine con cui si può effettivamente capire se si è affetti da ipertensione. Ma non solo, in quanto è possibile anche tenere sotto controllo la pressione in questo modo dopo aver scoperto la propria condizione di soggetto iperteso.

Ovviamente non mancano altri controlli cui è bene sottoporsi regolarmente: a partire da un elettrocardiogramma che può essere di grande utilità. In tutto questo perciò bisogna tener presente che è bene farsi seguire da un medico specialista che possa consigliare sempre ciò che è opportuno.

Le cattive abitudini che vanno eliminate

L’ipertensione è una condizione che può influenzare e non poco la vita di una persona. Per gestirla al meglio è bene considerare l’eliminazione di alcune cattive abitudini che possono creare importanti scompensi per la salute.

A partire dal fumo di sigaretta che è uno dei fattori più importanti per quanto concerne problemi cardiovascolari anche di una certa entità. Sarebbe bene eliminare il consumo di sigarette perché i problemi potrebbero aumentare. Senza dimenticare che anche il consumo eccessivo di alcool può causare non pochi scompensi al sistema cardiocircolatorio. Ecco perché chi soffre di ipertensione è meglio stia lontano da sostanze alcoliche che possono determinare anche conseguenze alquanto gravi. Mentre tornando all’alimentazione, bisogna fare attenzione sempre a ciò che si mangia.

I grassi sono le sostanze più dannose per un soggetto iperteso per cui sarebbe bene limitare il consumo di alimenti come fritti e insaccati che possono aumentare il colesterolo in circolo. Questo si può ripercuotere in un notevole aumento della pressione che di certo non porta a sintomi piacevoli. Facendo attenzione a queste piccole abitudini si può vivere meglio e si può controllare senza problemi l’ipertensione.

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *