Saturday, 29/4/2017 | 3:28 UTC+2
Consobiomed

Cosa sono le culle co-sleeping

Le culle co-sleeping sono quelle culle che sono state create appositamente per garantire ad una mamma di poter dormir proprio al fianco al suo bimbo appena nato. In questo modo, si può creare fin da subito un legame di affetto e di riconoscimento del bambino nei confronti della mamma. Ma non solo: questa vicinanza consente proprio alla mamma di evitare una possibile depressione che può arrivare dopo il parto. Quindi è un giusto strumento che fa bene tanto al neonato quanto alla mamma, che in questo modo avrà l’opportunità di non staccarsi praticamente mai dal nuovo arrivato in famiglia.

Culle co-sleeping e vicinanza mamma-bambino

Questo tipo di culla può essere tranquillamente messo al fianco del letto dove i genitori dormono, in modo tale che poi la spondina rotante consenta alla mamma e al bambino di poter entrare in contatto tra di loro. Questa vicinanza fa bene al bambino, che così si sente al sicuro di fianco alla mamma. Ma è utile proprio anche alla mamma, che in questo modo potrà cominciare a conoscere il ritmo del respiro del proprio bambino, per poi magari dormire in completa sintonia insieme. Inoltre, è uno strumento utilissimo in quanto evita alla mamma di doversi alzare per prendere in braccio il neonato.

Avendo l’opportunità di vivere accanto al proprio figlio, la madre avrà anche la possibilità di conoscere i ritmi di vita del piccolo, riposandosi quando lui dorme e prendendosi cura di lui quando è necessario, anche di notte.

Ma non è finita qui! La culla co-sleeping permette inoltre alla mamma l’inizio dell’allattamento. Avere la culla del bambino attaccata al letto evita innanzitutto alla madre, magari stanca nel post parto, di doversi alzare per allattare il bambino. Insomma, questi tipi di culle sono state create apposta per facilitare le poppate, mantenendo anche una giusta dose di sicurezza.

Questa culla, infine, è facilmente pulibile e presenta l’innovativa apertura che consente appunto un contatto diretto tra madre e figlio. Un contatto che favorisce anche il riconoscimento di odori e di suoni. A questo strumento può anche essere aggiunto un materassino totalmente ignifugo e antibatterico.

Tipologie di culle co-sleeping

Esistono diversi tipi di culle co-sleeping, ognuno con le loro particolarità e pregi. Ovviamente anche il costo di ciascuna culla potrà variare in base a ciò che viene offerto. Nel campo del mercato per consumatori si possono trovare culle co-sleeping a prezzi inferiori alle duecento euro, ma esso spesso vengono impiegate come presidi negli ospedali. In questo caso il modello di wellness design progettato da Mitzi Bollani per Leura e commercializzato col nome di culla co-sleeping MaBim, consente un continuo monitoraggio del neonato.

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *