Saturday, 29/4/2017 | 1:20 UTC+2
Consobiomed

Diventare massaggiatori seguendo una scuola di massaggi

scuola di massaggi

In periodi di forte contrazione economica, potersi inventare un lavoro non è cosa da poco. Trovarlo richiede un costante spirito di iniziativa, voglia di affrontare le avversità e di tirarsi fuori dalla situazione di impaccio, avendo buone idee. L’Italia è un paese turistico, a forte vocazione culturale, che promuove un determinato stile di vita basato sulla comodità e il benessere. Spesso si dice che un paese come il nostro dovrebbe campare o dal turismo o dalla cultura. Ma non è facile mettere in moto il meccanismo, perché per fare soldi servono grossi investimenti, cambiare spesso approccio imprenditoriale, indovinare delle scelte a fronte di tanti fallimenti, che qui non vengono tollerati, mentre negli USA il fallimento imprenditoriale viene visto come un passaggio normale, all’interno di una dinamica di mercato sempre flessibile e mai uguale a sé stessa.

Scuola di Massaggi a Milano e in Lombardia

Per questo motivo oggi il ricorso alla formazione per conseguire una qualifica può rappresentare un valido aiuto per trovare lavoro in questo ampio settore. Ad esempio, chi abita a Milano e dintorni (Brescia, Bergamo, Varese, Como e Pavia) può seguire una scuola di massaggi organizzata da Diabasi, fondamentale per ottenere una qualifica che gli consenta di lavorare nel settore del benessere e del turismo. Infatti, le figure di massaggiatori e massoterapisti sono specificamente richieste nei resort, nelle spa, negli hotel e nei centri benessere, nonché nelle navi da crociera.

Il massaggio però trova anche applicazioni nell’area medico-sanitaria afferendo diverse condizioni normali e patologiche di sistemi e apparati che coinvolgono tanto la muscolatura, quanto il sistema nervoso centrale e l’apparato locomotore.

In quali ambiti è utile il massaggio

In ortopedia e traumatologia il massaggio sotto forma di sfioramento e frizione, precede e segue ogni seduta fisiocinesiterapia di rieducazione rivolta al recupero di un segmento di un arto, di due arti o di tutti e quattro gli arti colpiti da una particolare patologia, che ne ha causato l’immobilità per un periodo di tempo più o meno lungo. In particolare il massaggio sotto forma di impastamento longitudinale e di pressione, si inserisce nelle sedute cinsesiologiche di rieducazione a seconda della necessità o meno di stimolare o migliorare il trofismo di muscoli colpiti da uno stato di ipotrofia conseguente all’immobilizzazione. Il massaggio sotto forma di impastamento trasversale trova indicazione elettiva ogniqualvolta si renda necessario, per il recupero del movimento, favorire lo scorrimento dei fasci muscolari sulla leva scheletrica. L’idropneumoassaggio è indicato nella rieducazione funzionale della mano n numero condizioni patologiche, come le lesioni tendinee, capsulari, ai legamenti et cet. Queste aree tendono ad essere spesso appannaggio dei centri di fisioterapia, ma in alcuni contesti possono essere insegnate nelle scuole di massaggio o durante il calendario dei corsi deputati al conseguimento della qualifica.

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *