Friday, 15/12/2017 | 10:11 UTC+1
Consobiomed

L’assistenza medica in gravidanza

L'assistenza medica in gravidanza

Dopo i primi momenti di eccitazione per aver scoperto di essere incinta, dovrete cominciare seriamente a prendervi cura di voi stesse e del vostro bambino e programmare le visite prenatali.  Lo scopo ultimo di ogni programma di assistenza medica in gravidanza è garantire alla madre e al bambino una gravidanza sana e la buona riuscita del parto. Mai come oggi la gravidanza è stata tanto sicura; se la madre gode di buona salute in generale, le probabilità di dare alla luce un bambino sano superano il 95%. Ciò non costituisce, però, una valida ragione per non rispettare un regolare programma di controlli prenatali. Infatti, è dimostrato che esiste una stretta correlazione fra la precocità dell’inizio dei controlli e la nascita di bambini sani e di giusto peso alla nascita.

Gli obiettivi dell’assistenza medica in gravidanza

Gli esami e i controlli previsti per ogni visita prenatale sono studiati per poter fornire alla gestante tutte le informazioni di cui necessita per affrontare la gravidanza. Gli obiettivi delle varie visite contemplate in gravidanza sono:

• Verifica delle condizioni generali. Alcuni esami e prelievi servono per rilevare la presenza di eventuali disturbi e affezioni pregresse, come l’ipertensione arteriosa. Se emerge qualche problema, viene monitorato nelle visite successive e la gestante viene informata degli effetti della malattia sulla gravidanza e sul feto e delle alterazioni che la malattia potrebbe subire durante la gestazione.

• Controlli medici sulla madre. Alcuni specialisti monitorano le condizioni fisiche ed emotive della gestante a ogni visita.

• Controlli medici sul feto. Il programma di esami del feto è inteso a monitorare lo sviluppo normale e la crescita sana del bambino. In caso di anomalie, si effettuano ulteriori accertamenti per confermare il problema e determinarne la causa esatta. Il medico informa quindi la madre sulle possibili alternative e l’assiste nelle procedure necessarie a salvaguardare la salute del bambino.

• Monitoraggio delle complicazioni. I comuni disturbi causati dalla gravidanza, quali bruciori di stomaco o emorroidi, sono di scarsa importanza, ma comunque invalidanti per la madre. II medico fornisce alla gestante alcune indicazioni per curare i sintomi e, se possibile, impedire che si manifestino. I controlli prenatali servono a individuare disturbi “invisibili”, quali il diabete gestazionale o la pre-eclampsia , al fine di curarli adeguatamente e impedire che sviluppino conseguenze avverse per it bambino.
• Educazione e preparazione alla maternità. Vi sono molte cose da sapere sulla maternità e il medico consiglia i genitori sulla disponibilità di specifici corsi.
• Preparazione al parto. II momento del parto può sembrare ancora molto lontano, ma vi stupirete di quanto i nove mesi passino in fretta. Lo staff medico che vi segue e in grado di darvi gli stru-menti per decidere che tipo di parto volete, ma anche di sostenervi nel corso di tutta la mira-colosa esperienza del parto.

La scelta del medico

Anche il medico generico e in grado di seguirvi durante la gravidanza, in collegamento con l’ospedale dove avete deciso di partorire. In tale caso, sarà bene effettuare alcune visite prenatali nell’ospedale dove farete anche i controlli ecografici. bene tenere sempre aggiornato il medico che vi dovrà prescrivere le analisi necessarie. Se la gravidanza è priva di rischi la futura mamma può essere seguita da una ostetrica, che si occupa di tutti i controlli prenatali, facendo sempre riferimento a una struttura ospedaliera se durante la gravidanza insorgono complicazioni.
E’ essenziale l’assistenza fornita da uno specialista ginecologo presso una struttura ospedaliera nel caso in cui la madre soffra di una patologia pregressa o abbia avuto precedenti gravidanze o parti con complicazioni, o in presenza di altri fattori di “alto rischio”.
Si può optare anche per l’assistenza privata. Un ginecologo vi seguirà prima, durante e dopo il parto in una clinica privata. Sono disponibili anche le ostetriche private che si occuperanno di tutta l’assistenza di cui avrete bisogno. In questo caso, in genere vi fanno partorire in casa.

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *