Wednesday, 20/9/2017 | 10:59 UTC+2
Consobiomed

Tipologie e cause della depressione

Tipologie e cause della depressione

Tipologie di depressione

  1. La Depressione Maggiore

Si tratta del disturbo depressivo più importante, caratterizzato dalla compresenza di sintomi depressivi gravi e duraturi; questo tipo di depressione nasce raramente da cause esterne, molto più spesso è radicata nel soggetto.

  1. La Distimia

Il paziente affetto da Distimia presenta sintomi depressivi analoghi a quelli tipici della Depressione Maggiore, ma in questo caso si tratta di sensazioni e disagi meno gravi e più persistenti, spesso con carattere di intermittenza e variabilità. Questo tipo di depressione risente molto spesso degli eventi esterni.

  1. La Depressione unipolare

I soggetti affetti da Depressione unipolare sono coloro che hanno avuto più episodi depressivi gravi nel corso del tempo.

  1. La Depressione bipolare

Le cosiddette Depressioni bipolari sono caratterizzate da un decorso che ha visto il paziente vivere episodi depressivi gravi unitamente a episodi di disturbi maniacali.

Quali sono le cause della depressione?

Come in tutte le malattie psichiatriche anche nella depressione si individuano sia fattori di tipo casuale, che fattori biologici e psichici, è importante valutarli tutti con la stessa attenzione, in modo tale non sottovalutarne le origini e le possibili conseguenze.

In linea generale tutti gli eventi spiacevoli della vita possono portare ad episodi di depressione, generando nel soggetto sentimenti di preoccupazione, ansia, tristezza e malessere fisico.

Entro certi limiti, ovvero quando il quadro depressivo non si protrae nel tempo e non limita la capacità del soggetto di lavorare o studiare e di mantenere sani rapporti familiari e sociali, si tratta di un disturbo destinato a risolversi spontaneamente senza innescare una vera e propria patologia depressiva. In tutti gli altri casi siamo di fronte ad una malattia che necessita una cura.

Gli stati depressivi possono, quindi, insorgere in maniera varia, essere di diversa natura e richiedere un diverso trattamento a seconda del caso specifico.

Esiste anche la possibilità di soffrire della cosiddetta “depressione stagionale”, molti individui, infatti, affermano di soffrire di episodi depressivi soltanto in particolari momenti dell’anno. Secondo la teoria medica tali soggetti risentano a livello psicologico dei cambi di stagione a causa dell’alterazione dei ritmi biologici regolati dall’ambiente.

La depressione è una malattia che può colpire chiunque e in particolare le donne; oltre a diversi fattori sociali e culturali che possono aumentare la probabilità di soffrire di depressione, infatti, le donne ne sono le prime vittime.

La ragione risiede nel fatto che l’organismo femminile è molto più complesso di quello maschile; i delicatissimi equilibri ormonali, ad esempio, così come i ritmi biologici e la complessa funzione riproduttiva fanno si che la donna risulti altamente più sensibile dell’uomo agli stati emotivi in generale.

Anche se è ancora diffusa l’opinione che la depressione possa insorgere a causa di uno stile di vita sregolato, questo non può essere mai considerato causa diretta di sindrome depressiva; in soggetti molto giovani è però importante valutare la situazione nello specifico per essere in grado di leggere eventuali segnali che potrebbero portare allo sviluppo della malattia.

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *