Wednesday, 23/8/2017 | 7:28 UTC+2
Consobiomed

Un unico mezzo per riguardare i tuoi ricordi più belli

le foto cewe

Di ritorno da Mauritius, io e la mia famiglia abbiamo deciso di metterci subito all’opera per raccogliere tutte le foto scattate. A differenza delle altre vacanze fatte, questa in particolar modo, è stata all’insegna del relax e dello sport. Abbiamo dedicato tutto il tempo ai nostri bambini e tutti e quattro ne siamo usciti arricchiti. I colori del paesaggio mauritiano sono bellissimi e pieni di vita: la vegetazione è rigogliosa e verdeggiante, il mare blu cobalto è reso meraviglioso dalla fauna variopinta tipica dell’Oceano Indiano. È un posto unico per trascorrere le proprie vacanze e forse anche per viverci.

Tornare a casa e catalogare le immagini più belle ti rincuora, anche se riviverle dall’Italia non è proprio come stare lì. Questa volta, grazie a Cewe, abbiamo creato un fotolibro di modo che la magia che circonda quell’isola non svanisse con la fine della vacanza. È stato un modo, unico tra l’altro, che ci ha permesso di continuare a vivere quei giorni ogni volta che apriamo quel libro di immagini. Da questo punto di vista, Cewe è impareggiabile! Ti dà gli strumenti per rendere vivi i tuoi ricordi, grazie anche ai video che puoi riprodurre ogni volta che vorrai. Abbiamo inserito nell’album anche una delle cartoline che abbiamo creato per amici e parenti.

Anche i nonni si sono dovuti organizzare per imparare ad usare questi nuovi modi interattivi, ma alla fine sono rimasti entusuasti. Anche se ognuno di noi decidesse il mezzo per trasmettere delle emozioni, tutti sarebbero comunque unici. Con il software facile ed intuitivo che Cewe permette ai suoi clienti di scaricare, potrai creare un quadro dai mille volti oppure una sorta di dipinto, mettendo una stampa su tela. I suoi prodotti rendono i momenti passati, vivi nel presente ed il ricordo, duraturo negli anni.

Ancora oggi, una cornice creata da noi facendo un mix di immagini, è ancora artistica ed attuale, originale e davvero particolare. In questi giorni, ho intenzione di creare altre opere del genere, che segnano però, le varie fasi della vita dei miei bambini. Vorrei unire le foto dell’uno che inizia a camminare, con quelle del più grande che taglia un’onda a cinque anni. Le loro prime pappe con il ricordo di me in cucina che preparo speranzosa nel fatto che quella potesse essere la volta che avrebbero mangiato. Già quando sono cresciuti un po’, ho provato a fargli capire quali cibi facessero venire i muscoli, cucinandoli con loro.

Quando ancora oggi, mi accingo a preparare pasta e patate, arrivano loro con il coltello adatto ai bambini e mi chiedono se possono aiutarmi. Tagliano a modo loro le verdure che gli passo, dopo averle lavate e le gettiamo insieme nel pentolone. Una volta finita ed una volta raffreddata, mi aiutano a frullare la zuppa. Mi sto godendo questi momenti, perché so già che dopo ce ne saranno altri, probabilmente altrettanto belli, ma appartenenti a fasi diverse. Per questo adoro immortalare anche questi attimi in cucina.

Video → consigli su come abbellire le foto e gli sfondi:

-

Pubblica i tuoi commenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *